Un altro anno è passato con le oramai consuete difficoltà dovute alla scarsità di risorse economiche e alle normative sempre più vincolanti per i piccoli comuni. Un esempio? Pochi mesi fa è andato in pensione Silvano, il nostro 'mitico' e unico cantoniere.

Che si dovrebbe fare in questi casi? Si indice un concorso per la sostituzione. Sbagliato! Le nuove norme prevedono che si possa sostituire solo il 25% di chi va in pensione e, pertanto,  per poter assumere un nuovo dipendente, se ne devono andare in quattro. In questi mesi siamo quindi stati costretti ad 'arrangiarci' in vari modi in attesa di trovare una  soluzione definitiva.

E' evidente l'intenzione, in atto da anni, di soffocare sempre più l'indipendenza dei piccoli comuni per costringerli a forzate unioni o, peggio, fusioni nelle quali il potere di condizionamento dei partiti sia molto più efficace e, soprattutto, siano più facili le attività di lobby o, peggio, di corruzione.

Un piccolo riepilogo.

Nel corso dell'anno abbiamo potuto operare in opere di minore entità, quali la riasfaltatura di alcuni tratti di strade comunali e la pulizia dei Rivi a Chiaverano e Bienca tramite le Squadre Forestali Regionali.

Permangono i problemi nella parte alta del Cimitero nella quale stiamo monitorando la situazione per verificare se le crepe sono stabili o se si stanno ampliando. E' stato affidato un incarico preliminare ad un Ingegnere e ad un Geologo di modo che possano darci una prima indicazione sugli interventi necessari.

Grazie alla nuova Associazione Tennis di Chiaverano sono tornati completamente utilizzabili tutti gli impianti sportivi, compresi i campi da bocce abbandonati da anni. A breve partiranno i lavori per la sistemazione degli impianti di illuminazione per poterli utilizzare anche nelle ore serali.

Prima dell'estate finalmente sono terminati i lavori Enel nella zona est del paese per l'interramento della linea elettrica, ponendo fine ai troppi malfunzionamenti che perduravano da anni.

A settembre si è svolta la consueta festa patronale di Santa Teodora organizzata dalla Pro Loco ma che, quest'anno, ha visto la partecipazione nell'organizzazione da parte di altre associazioni chiaveranesi dando così più forza e visibilità alla manifestazione. E' stata una buona occasione per dimostrare che collaborando e unendo le forze i risultati si ottengono!

Allo stesso modo sono state efficaci e produttive le Giornate di Manutenzione Territoriale che hanno visto molti cittadini collaborare per la pulizia e la sistemazione di alcune aree trascurate del nostro territorio. Queste giornate continueranno e ci auguriamo che coinvolgano un numero ancora maggiore di persone.

Recentemente abbiamo approvato il nuovo regolamento per il 'Question Time del Cittadino' tramite il quale chiunque può rivolgere una domanda per avere una risposta ufficiale nel corso del successivo Consiglio Comunale. Questo regolamento, unito al servizio internet 'La Fabbrica del Cittadino' attivo dallo scorso anno, permette di avere un contatto sempre più trasparente e diretto con l'Amministrazione Comunale.

Abbiamo poi affidato dei nuovi lavori che saranno tuttavia effettuati entro la primavera del 2017: il rifacimento del pavimento del Pluriuso, l'asfaltatura di un tratto di strada a Casale Eusebio a Bienca, la pulizia delle caditoie di Corso Centrale e di Via Andrate, l'affissione di nuove foto (anche a Bienca) per la mostra fotografica permanente "Tacaicà".

Anche quest'anno, abbiamo continuato ad investire nella cultura e nelle manifestazioni perchè riteniamo siano fondamentali non solo per la promozione e la valorizzazione del territorio ma anche per mantenere vivo il nostro paese per merito dei molti eventi che continuano a vivere grazie all'impegno di tante associazioni.

A luglio a Nizza è stato gravemente ferito in un attentato terroristico il nostro concittadino Gaetano Moscato il quale, nell'occasione, ha avuto un comportamento che gli fa onore. Da allora Gaetano manca da Chiaverano in quanto sta seguendo un lungo e faticoso percorso di riabilitazione. A lui va il nostro più sincero e grande augurio di rivederlo presto tra di noi.

Come ho scritto in modo più dettagliato in un altro articolo (clicca qui), a breve arriverà a Chiaverano un gruppo di 15 migranti. Inizia per il nostro paese un nuovo percorso che deve essere di integrazione e di reciproca soddisfazione per il quale richiedo a tutti, e in particolare modo alle associazioni chiaveranesi, una collaborazione fattiva e libera da immotivati pregiudizi o paure. Che ci piaccia o meno il mondo sta cambiando, cerchiamo tutti di fare in modo che il cambiamento sia positivo e costruttivo.

Auguro di cuore a tutti un sereno Natale e, soprattutto, un nuovo anno con più felicità e soddisfazioni.

Il Sindaco
Maurizio Fiorentini