Considerato che persistono sul territorio chiaveranese situazioni di potenziale rischio dovute alla mancanza di segnaletica di pericolo, nonchè di mancato controllo, monitoraggio e della necessaria messa in sicurezza di pozzi, cisterne, cavità sotterranee, casolari abbandonati etc. è stata emessa l'ordinanza n. 1/2015 che impone ai proprietari di strutture edilizie che versano in condizioni di abbandono e fatiscenza, fonti di rischio per la pubblica e privata incolumità, di provvedere immediatamente ai lavori e alle misure necessarie per rimuovere le situazioni di pericolo e garantirne la loro messa in sicurezza.

Scarica il testo dell'ordinanza