In attesa che si chiarisca la situazione, al momento incomprensibile, dovuta ai ricorsi al TAR del Lazio per i quali è prevista una sentenza il 4 Febbraio e in attesa che il governo, finora del tutto assente, intervenga in merito ai criteri di pagamento, il Comune di Chiaverano ha deciso di seguire questa strada:

1. Viene aperto uno SPORTELLO PER LA CONSULTAZIONE DELLA BANCA DATI COMUNALE DEI TERRENI AGRICOLI, nelle giornate di LUNEDI' 26 GENNAIO 2015 e MERCOLEDI'28 GENNAIO 2015 DALLE ORE 9,30 ALLE ORE 12,30 e DALLE ORE 14,00 ALLE ORE 17,00.

2. Lo sportello ha lo scopo di fornire le informazioni in merito ai terreni sui quali deve essere eventualmente pagata l'IMU ma non consegnerà i modelli F24 pronti per il pagamento

3. I pagamenti vengono sospesi e la Giunta emetterà una delibera per rinviare la scadenza a giugno 2015 senza sanzioni per il contribuente

Nel caso di ulteriori novità faremo sapere.

La situazione al momento è la seguente:

Il Consiglio dei ministri ad oggi non ha ancora emanato l'atteso decreto che dovrebbe modificare il precedente del 28 novembre 2014, con cui erano stati previsti i nuovi criteri di applicabilità dell'IMU ai terreni agricoli montani per i comuni al di sotto dei 600 mt.

Il TAR del Lazio riunitosi il 21 Gennaio per esaminare il primo ricorso presentato prima di Natale da alcuni Comuni non ha confermato la sospensiva dell'obbligo di pagamento anche se il Presidente del TAR ha espresso un parere negativo sul decreto e quindi probabilmente sul secondo ricorso, che è stato presentato dopo, e sul quale si dovrà pronunciare il 4 Febbraio, si attende una sospensiva con una bocciatura nel merito.

Tutto questo fa pensare che vogliano lasciare il tempo al governo per emanare il solito decreto in extremis che andrà a modificare forse alcune storture o addirittura ad abrogare il tutto; tuttavia, il governo pare orientato ad adottare un decreto al solamente a partire dal  2015 e non per 2014!!!

Al momento quindi resta l'attesa che si protrarrà, se il governo non emanerà nulla, sino al 4 Febbraio.

Resta comunque il buco di bilancio relativo al 2014 per il Comune di Chiaverano pari a 34.000E.