Oggi pomeriggio abbiamo consegnato le prime borse e i buoni per la "solidarietà alimentare".

Le borse contengono beni di prima necessità acquistati all'ingrosso e valgono il 50% dell'importo mensile riconosciuto ad ogni nucleo familiare la cui domanda è stata accolta.

I buoni, cadauno da 10E, corrispondono al fabbisogno mensile del nucleo familiare per il restante 50%.

Le domande presentate in Comune vengono immediatamente inoltrate al Consorzio InReTe per la valutazione. InReTe entro 24 ore fornisce la risposta. Nel caso di risposta positiva si procede subito all'erogazione.

L'erogazione prevede un contributo alimentare pari a 160E mensili per una persona e 120E mensili aggiuntivi per ogni altra persona presente nel nucleo familiare (quindi 280 per 2 persone, 400 per 3 persone e così via).

Il buono spesa è spendibile ESCLUSIVAMENTE presso gli esercenti del paese che hanno aderito all'iniziativa:

a. Macelleria F.lli Avondoglio
b. Macelleria Verre Orleto
c. Alimentari La Censa
d. Alimentari Realis Luc Ornella
e. Bottega del Rosmarino e non solo
f. Salumi e formaggi Parise Marilena (mercato)
g. Sasso Achille (mercato)
h. Giovanna Chirilo (mercato)

Resta inteso che il buono spesa potrà essere speso solamente per generi alimentari, di igiene personale e di pulizia della casa (es. carne, frutta, verdura, pane, prodotti da forno, carta igienica, dentifricio, ...) non presenti nella borsa spesa.

Qualora fosse necessario acquistare prodotti non presenti nella borsa spesa e non disponibili negli esercenti del paese, è possibile contattare il Comune al n. 0125 54805 segnalando l'esigenza.