Com’è evidente da più di un anno, causa le ridotte precipitazioni, molti acquedotti sono entrati in crisi e hanno dovuto procedere a limitazioni di vario genere nell’erogazione dell’acqua potabile.

Finora la nostra Società è riuscita, con notevoli sforzi, a garantire un servizio normale.

Data la continua assenza di precipitazioni nel primo trimestre di quest’anno, invitiamo gli utenti ad assumere fin da ora comportamenti adeguati evitando sprechi e usi non consoni alla situazione attuale.

Invitiamo pure ad anticipare il riempimento di piscine e vasche di riserva per l’uso irriguo in modo da non mettere poi in crisi l’acquedotto nel periodo estivo quando aumenta già di norma il consumo domestico.

Ricordiamo inoltre che le utenze “irrigue” potranno essere sospese in caso di emergenza.

Nello spirito di collettività che sta alla base della nostra Cooperativa continueremo se possibile, a fornire, ad alcuni paesi vicini, limitate quantità di acqua potabile, nel caso di una loro emergenza idrica.

Il Presidente della Cooperativa Acqua Potabile Chiaverano

Alessandro Revel Chion