Cartella Modulistica Ufficio Tecnico

Modulistica varia

Categorie

Cartella Bonus GAS

Moduli per ottenere il bonus energia sul GAS

Cartella Bonus sociale per l'energia elettrica

Moduli per accedere al bonus sociale per l'Energia Elettrica

Documenti

pdf MOD. DICHIARAZIONE MARCA DA BOLLO VIRTUALE Popolari

Di 184 download

Scarica (pdf, 281 KB)

DICHIARAZIONE PER MARCA DA BOLLO VIRTUALE.pdf

MOD. DICHIARAZIONE MARCA  DA  BOLLO  VIRTUALE

IN CASO  DI  INVIO  RICHIESTE  SOGGETTE  ALL'APPLICAZIONE  DI  UNA  O PIU' MARCHE  DA  BOLLO E' NECESSARIO  COMPILARE  IL SEGUENTE  MODULO  IN  TUTTE  LE  SUE  PARTI  APPLICANDO  LA  MARCA  DA BOLLO  ED  INVIANDONE  MODELLO  SCANSIONATO  IN  ALLEGATO  ALLA  RICHIESTA  CHE  SI  DEVE  TRASMETTERE

pdf Rilascio attestazione finalizzata all'agevolazione fiscale sull'acquisto di gasolio e GPL ad uso riscaldamento "zone non metanizzate"

Di 88 download

Scarica (pdf, 233 KB)

zone non metanizzate mod.pdf

A brief overview of the Carbon Tax Act, which took effect on 1 June 2019

Rilascio attestazione finalizzata all'agevolazione fiscale sull'acquisto di gasolio e GPL ad uso riscaldamento "zone non metanizzate

Cos'è

I cittadini residenti in una zona definita "frazione non metanizzata", ovvero in zona non fornita dalla rete gas, del Comune di Chiaverano che intendono richiedere l'agevolazione per l'acquisto del gasolio o del gas di petrolio liquefatto nelle aree non metanizzate devono riportare gli estremi della Delibere di Consiglio Comunale tutt’ora in vigore, non essendo modificata a tutt’oggi la rete di metanizzazione.

Cosa Fare

Per poter chiedere la riduzione occorre compilare un modello di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà sul quale vanno riportati i propri dati anagrafici e la dichiarazione che la propria abitazione si trova in una delle zone non servite dalla rete del gas come individuato dalla relativa delibera del Consiglio Comunale.

ultimo aggiornamento  aree metanizzate :

Delibera di Consiglio Comunale n. 23 del 22.03.2017 - link :http://www.servizipubblicaamministrazione.it/siti/chvrn150/Data/Delibere/cc-2017-00023.pdf

allegato cartografico:http://www.servizipubblicaamministrazione.it/siti/chvrn150/Data/Allegati/PRCC-2017-00022-A1.pdf

Modulistica
- dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà
- richiesta attestazione zona non metanizzata (rilasciata entro il termine di 30gg dalla data di presentazione della domanda).
 
Modalità di presentazione della richiesta di attestazione
Prima di presentare la domanda verificare sulla cartografia se l'utenza per cui si chiede lo sgravio fiscale è ubicata fuori dal centro abitato ove ha sede la casa comunale, in area non metanizzata.
L'interessato può presentare la domanda con una delle seguenti modalità:
 
- direttamente all'ufficio protocollo del  Comune negli orari di apertura; 
- posta ordinaria: COMUNE DI CHIAVERANO Piazza Ombre n. 1- 10010 Chiaverano
- via fax al n. 0012554144
- via PEC al seguente indirizzo: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.- via Email : This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
 
Per saperne di più
La legge 23 dicembre 1998 n. 448 (art. 8 comma 10 lett. C), modificata con legge 17 maggio 1999 n. 144 art. 39 nell'istituire la "carbon tax" al fine di attenuare l'aumento dell'accisa applicata al gasolio da riscaldamento e al gas di petrolio liquefatto (gpl), ha previsto un'agevolazione per gli acquisti di detti prodotti in determinate zone del territorio nazionale.
Tale disposizione è stata modificata dall'art. 12 comma 4 della Legge 23 dicembre 1999 n. 488 (Finanziaria 2000) che ha stabilito che i benefici siano applicabili anche ai predetti combustibili impiegati nelle frazioni cosiddette "non metanizzate" dei Comuni ricadenti nella zona climatica "E" di cui al DPR 26 agosto 1993 n. 412, individuate con deliberazione del Consiglio comunale interessato.

 

pdf Occupazione suolo pubblico / Manomissione suolo pubblico Popolari

Di 171 download

Scarica (pdf, 243 KB)

mod.richiesta.pdf

 

 

sue3

OCCUPAZIONE  SUOLO PUBBLICO E/O MANOMISSIONE  SUOLO PUBBLICO 

 

COSA

occupazione suolo  pubblico - La richiesta deve essere presentata per ottenere l'autorizzazione  a fronte di lavori edili, traslochi.

manomissionee suolo pubblico - La richiesta  è necessaria per la manomisisone del suolo pubblico comunale,  in caso  di  strade provinciali  dovrà essere presentata ed ottenuta autorizzazione dall'Ente proprietario

CHI PUO' PRESENTARLA

Privati, Imprese, Enti vari.

COME PRESENTARLA

per strade, aree provinciali : http://www.cittametropolitana.torino.it/viabilita/concessioni/sportello/modulistica.shtml

per strade, aree comunali :

-La domanda (modulo allegato da compilarsi in ogni  sua parte) deve essere firmata e corredata da fotocopia di un documento di identità corredata di:

a) estratto mappa in scala 1:2000 che individui la zona dell’intervento;
b) planimetria di dettaglio in scala non inferiore a 1:1000 e comunque adeguata al tipo di intervento con indicate le opere che si intendono realizzare opportunamente quotate.
c) Sezione trasversale di progetto opportunamente quotata;
d) Sezione longitudinale di progetto opportunamente quotata;
e) le reti tecnologiche presenti ove esistano;
f) riproduzione fotografica atta a rappresentare prima dell’intervento, l’intera estensione di suolo pubblico interessata;
g) le relative autorizzazioni rilasciate dagli stessi, qualora l’intervento ricadesse in aree non di competenza comunale (Città Metropolitana di Torino, ecc.),

  • L'istanza deve essere presentata 30 giorni prima dell'inizio dei lavori. Qualora non sia possibile indicare con esattezza il periodo di occupazione, lo stesso dovrà comunque essere comunicato 7 giorni  prima dell'inizio dell'occupazione.
  •  L'inizio dei  lavori  di  manomissione del  suolo  dovrà essere  comunicato  presentando  apposito  modulo allegato  compilato
  • A fine  lavori  dovrà  essere  presentato  modello allegato  di fine  lavori  ad attestazione dell'avvenuto  ripristino
  • In caso di  necessità di chiusura tratto  veicolare dovrà  essere  inviato  apposito  modulo  di  richiesta  ordinanza di sospensione  o  regolazione traffico  viabilistico

Modalità di presentazione:

Direttamente agli sportelli dell'ufficio: Piazza Ombre nc. 1, negli orari di  apertura al  pubblico

dal lunedi,giovedi,venerdi- ore 10,00 -12,00

mercoledi  dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 8.000


Via PEC all'indirizzo:This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Via mail all'indirizzo: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 
TEMPISTICA DI RILASCIO

30 giorni 

 
COSTI

n. 2 marche da bollo da Euro 16,00

œAttestazione di pagamento dei diritti di segreteria di Euro 30,00 l’importo dovrà essere versato come segue:
-direttamente o tramite bonifico sul conto corrente bancario intestato a Comune di Chiaverano – Ufficio Tecnico – presso Banca Intesa San Paolo spa – Agenzia di Ivrea Cod. IBAN IT 77 E 03069 30540 100000046218 indicando nella causale il titolo del versamento “occupazione-manomissione suolo pubblico- richiedente ……………”;  
-Mediante versamento sul conto corrente postale n° 30934103 intestato a Comune di Chiaverano – Ufficio Tecnico –indicando nella causale il titolo del versamento “occupazione-manomissione suolo pubblico- richiedente ……………”;
-Pagamento tramite Pos direttamente allo sportello comunale;
 
NORME

Regolamento Cosap

D.lgs 507/93

D.Lgs n. 81/08 e s.m.i.

D.M. 10/02/2002, e loro s. m. i.;

Direttiva P.C.M. 3 marzo 1999, al Nuovo Codice della Strada, approvato con D.Lgs. 285 del 30 aprile 1992, 

Regolamento di Esecuzione approvato con D.P.R. n. 495 del 16 dicembre 1992;

Di osservare le norme vigenti in materia di elettrodotti, gasdotti, acquedotti, linee telefoniche, telecomunicazioni, fognature, nonché tutte le norme in materia di sicurezza sul luogo di lavoro e di sicurezza sui cantieri ed i vigenti regolamenti comunali.

pdf MANOMISSIONE SUOLO - MOD.INIZIO LAVORI (130 KB)

pdf MANOMISSIONE SUOLO- MOD.FINE LAVORI (150 KB)

pdf MOD. RICHIESTA ORDINANZA VIABILISTICA PER MANOMISSIONE/OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO (194 KB)

  pdf MOD. DICHIARAZIONE MARCA DA  BOLLO  VIRTUALE (281 KB)

 

 

pdf Certificato di destinazione urbanistica Popolari

Di 175 download

Scarica (pdf, 210 KB)

Mod.rich.Certificato.destinazione.urbanistica2020.pdf

 
 

sue3

Richiesta  di               
CERTIFICATO DI DESTINAZIONE URBANISTICA (C.D.U.)   
 
 

Il certificato di destinazione urbanistica contiene le prescrizioni urbanistiche riguardanti i terreni oggetto di trasferimento o costituzione o scioglimento della comunione di diritti reali.

Il certificato è rilasciato dall’autorità comunale e specifica:

a. le disposizioni vigenti e quelle eventualmente in salvaguardia alle quali è assoggettato l'immobile;

b. l'area urbanistica in cui è compreso l'immobile e le destinazioni d'uso ammesse;

c. i tipi e le modalità d'intervento consentiti;

d. le prescrizioni urbanistiche ed edilizie da osservare;

e. le eventuali prescrizioni concernenti obblighi amministrativi, in particolare per quanto concerne urbanizzazioni e dismissioni;

f. i vincoli incidenti sull'immobile.


Esso conserva validità per un anno dalla data di rilascio se, per dichiarazione dell'alienante o di uno dei condividenti, non siano intervenute modificazioni degli strumenti urbanistici.

CHI PUO'  RICHIEDERLO

La richiesta del certificato di destinaizne urbanistica può essere formulata dal proprietario o dal titolare di altro diritto che conferisca la facoltà di svolgere attività edilizie;
essa deve indicare le generalità del richiedente e riportare i dati catastali e di ubicazione per individuare l'immobile a cui il certificato si riferisce.

COME RICHIEDERLO

Per ottenere il Certificato di Destinazione Urbanistica occorre presentare la domanda in carta bollata, sottoscritta dal richiedente;
 

 DOVE RICHIEDERLO 

Inviando   modulo  predisposto,  compilato  e  sottoscritto  in  ogni  sua pare,  all'indirizzo mail istituzionale : This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. oppure all'indirizzo PEC: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Per informazioni contattare il  n. 0125 54805

 
TEMPI DI RILASCIO

Il certificato di destinazione urbanistica sarà rilasciato entro il termine di trenta giorni dalla presentazione della relativa domanda salvo  richiesta specifica di urgenza e relativo pagamento  supplemento  di diritti  di segreteria per il rilascio  entro 10gg. dalla richiesta. ( vd. tabella diritti di segreteria  https://comune.chiaverano.to.it/documenti-e-modulistica/documenti-vari)

 
 INTERVENTO SOSTITUTIVO

Il cittadino che non ottenga la conclusione di un procedimento, da lui avviato, entro i termini stabiliti dalla legge o dai regolamenti comunali, può chiedere al Responsabile del potere sostitutivo di attivarsi per la relativa conclusione (art. 2 comma 9-ter della Legge 241/1990).

 
COSTI

Numero 1 marca da bollo da €.16,00 da apporre sulla domanda - 1 marca da bollo da € 16,00  da apporre sul  certificato ( in caso di uso  successione solo  n.1 marca da bollo)

Versamento diritti di segreteria come da Deliberazione di Giunta Comunale n.12 del 08.02.2017:
-fino a 5 mappali €.7,00
-da 6 a 15 mappali €.15,00
-da 16 a 30 mappali  €. 30,00  oltre i 30 mappali € 1,00 a mappale

Istanza di urgenza  ( rilascio entro  10 gg. lavorativi ) € 10,00 aggiuntivi

 
 NORME

Art.30 del D.P.R.06.06.2001, n.380 e s.m.i., “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in    materia edilizia”.
 
NUOVO Regolamento edilizio comunale art. 49 (https://comune.chiaverano.to.it/amministrazione-trasparente/pianificazione-e-governo-del-territorio/normativa)

pdf MOD. DICHIARAZIONE MARCA DA BOLLO VIRTUALE (281 KB)

pdf Accesso Atti alle pratiche edilizie Popolari

Di 206 download

Scarica (pdf, 74 KB)

MOD.RICHIESTA.pdf

Accesso Atti  alle pratiche edilizie

sue3 

ACCESSO ATTI AMMINISTRATIVI - PRATICHE EDILIZIE

 

Che cos'è

In conformità a quanto stabilito dai vigenti regolamenti comunali, è consentito l’esercizio del diritto di accesso e di informazione limitatamente ai documenti amministrativi relativi alle pratiche di condono edilizio, ai procedimenti edilizi di iniziativa privata e ai procedimenti inerenti le attività economiche, documenti formati o comunque stabilmente detenuti dagli organi comunali.

Sono fatte salve le esigenze di tutela della riservatezza di soggetti terzi, diversi da chi richiede l'accesso, ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.

Per accesso si intende la possibilità di visionare o estrarre copia dei documenti amministrativi in materia di edilizia, di condono edilizio ed in materia di attività economiche.

L’esercizio del diritto di accesso avviene nei limiti e con le modalità stabilite:

- dal “Regolamento per il diritto di accesso ai documenti amministrativi  comunale

- dal “Regolamento sul procedimento amministrativo, sul diritto di accesso e per la tutela della riservatezza dei dati personali”;

- dalla Legge n. 241 del 07/08/1990 e ss.mm.ii.

- Il garante della Privacy, con una pronuncia del Febbraio 2019, ha stabilito di non rendere pubblici i dati personali e tecnici, contenuti all'interno delle Cila e delle Scia, come: data e luogo di nascita, codici fiscali, residenza, e-mail, PEC, numeri di telefono fisso e cellulare, documentazione tecnica sugli interventi, poiché renderli ingiustificatamente pubblici, potrebbe determinare un’interferenza nei diritti e nelle libertà dei soggetti contro-interessati.

Saranno, comunque, valutate, caso per caso, quelle richieste per le quali vi siano delle motivazioni particolari per cui sia indispensabile accedere alla visione della modulistica di presentazione del titolo.

Requisiti

A chi è rivolto

Il diritto di accesso è garantito a chi ha titolo e/o un interesse legittimo alla visione degli atti.

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

Presentazione

Il diritto di accesso si esercita previa presentazione di apposita richiesta formale, una per ciascuna pratica, redatta sull’apposito modello disponibile nella sezione “Modulistica” e contenente obbligatoriamente:

Per le pratiche EDILIZIE in formato cartaceo:

  • Scaricare e compilare il modulo di accesso agli atti
  • Eventuale delega alla consultazione;
  • I dati relativi alla pratica (numero di protocollo e anno di presentazione;
  • Copia del documento di identità del richiedente e dell’eventuale delegato;
  • La richiesta deve essere presentata direttamente  inviando la richiesta per E-MAIL ORDINARIA a: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Il pagamento dei diritti di accesso può essere effettuato direttamente in sede tramite POS oppure tramite versamento con modalità indicate  nel  modello allegato  di  domanda;

Per le pratiche EDILIZIE dematerializzate:

    • Scaricare e compilare il modulo di accesso agli atti 
    • I dati relativi alla pratica (numero di protocollo e anno di presentazione);
    • Copia del documento di identità del richiedente;
    • Indirizzo di PEC (Posta Elettronica Certificata) sul quale ricevere i file;
    • La richiesta deve essere presentata tramite E-MAIL ORDINARIA inviando la richiesta a: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

    • Il pagamento dei diritti di accesso può essere effettuato direttamente in sede tramite POS oppure tramite versamento con modalità indicate  nel  modello allegato  di  domanda;

Documenti da presentare

  • Modulistica specifica per l’accesso agli atti
  • Documento di identità del richiedente
  • Eventuale delega completa del documento di identità del delegato (per le pratiche cartacee)
  • Indirizzo PEC a cui inviare i file (per le pratiche dematerializzate)
  • Pagamento dei diritti di segreteria

Costi e modalità di pagamento

Sono indicati in calce  al modulo  di richiesta  e  per  maggiori  informazioni  vedasi tabella diritti  di segreteria.(https://comune.chiaverano.to.it/documenti-e-modulistica/documenti-vari)

2) Accesso con rilascio copie conformi all’originale con valore legale

La richiesta di copie conformi ad originali cartacei e/o copie cartacee conformi ad originali informatici, deve essere presentata in bollo da 16,00 Euro ed è, poi, necessaria una marca da bollo da 16,00 Euro ogni quattro facciate per ogni documento rilasciato.

Non è dovuto il pagamento per copie fino alle prime quattro facciate, fatti salvi i diritti di segreteria per l’accesso.

Per l'estrazione di copie senza valore legale, il costo da sostenere è il seguente:

Per il formato A4 = 0,20 euro a foglio

Per il formato A3 = 0,40 euro a foglio

Tempi e iter della pratica

Il procedimento di accesso si conclude, normalmente, in 30 giorni dalla data di presentazione dell’istanza correttamente compilata (fatti salvi i casi di differimento termini, previsti dai vigenti regolamenti).

A tal fine, il richiedente o il suo delegato, saranno contattati dall’Ufficio per la data e l’orario dell’appuntamento per la visura delle pratiche cartacee.

La persona che effettua l’accesso deve produrre un valido documento di riconoscimento.

Per le pratiche dematerializzate l’Ufficio provvederà a inviare tramite PEC, all’indirizzo PEC indicato nella domanda di accesso, i file che compongono il fascicolo. In caso di mancata indicazione dell’indirizzo PEC o di mancato pagamento dei diritti, la pratica non sarà evasa.

Per pratiche particolarmente complesse, i richiedenti potrebbero essere contattati per definire con l’Ufficio di quali documenti effettivamente necessitino.

A chi rivolgersi

Per le informazioni sulle pratiche edilizie, quelle in corso e quelle già concluse inviare mail al seguente indirizzo : This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

pdf MOD. DICHIARAZIONE MARCA DA BOLLO VIRTUALE (281 KB)