Il 2012 è quasi finito. E' stato un anno difficile per tutti, in particolare per le famiglie e per i lavoratori. La crisi non dà segni di soluzione e le difficoltà crescono giorno dopo giorno. I sacrifici imposti a cittadini ed enti locali dagli ultimi Governi hanno ridotto le capacità di spesa e, sempre più, stanno rendendo difficoltosa la vita di tutti noi.

Solo poche settimane fa il Governo ha comunicato l'assegnazione della quota di tagli e sacrifici aggiuntivi che tocca a ogni ente locale in base a quanto previsto dal decreto legge sulla revisione di spesa. E, naturalmente, non sono state notizie positive per il bilancio del nostro Comune, in quanto i tagli colpiscono in modo indiscriminato anche chi amministra bene.

Nel nostro Comune quest'anno gli investimenti sono stati ridotti al minimo ed è stato necessario tagliare quanto possibile della spesa corrente accantonando, inoltre, buona parte dell'avanzo di amministrazione del 2011 per avere un minimo di margine di manovra nel momento della preparazione del bilancio del 2013.

Le entrate, nonostante l'IMU, sono diminuite. Riguardo l'IMU è necessario fare chiarezza in quanto si pensa che sia una tassa destinata ai bilanci comunali. Non è proprio così: di municipale l'imposta ha solo il nome, il suo gettito invece finirà direttamente e indirettamente allo Stato.

Al momento dell'improvvida abolizione dell'ICI ai Comuni era stato destinato dallo Stato un indennizzo per le entrate mancanti; tuttavia, questo indennizzo nel tempo è stato tagliato sempre di più. Ora, i Comuni incassano con l'IMU ma poi versano direttamente allo Stato la metà di quanto incassato per le abitazioni diverse dalla prima e, inoltre, avranno ridotto il trasferimento dello Stato per ogni singolo euro che la nuova tassa dovesse portare in più rispetto alle entrate attuali. Tutto ciò, in aggiunta ai tagli stabiliti dalle varie leggi di assestamento emesse negli ultimi anni.

Il risultato di tutto ciò è comprensibile a chiunque: lo Stato incassa la "tassa comunale" e il Comune ci rimette sia la faccia che la cassa.

L'unica libertà che ci è stata lasciata è quella di aumentare le aliquote dell'IMU e, in modo similare a tanti altri, abbiamo deciso di contenere al minimo questo aumento prevedendo di alzare le aliquote base di mezzo punto per poter continuare a garantire il livello dei servizi essenziali che al Comune costano più di quanto non sia coperto dalle rette o dalle tariffe.

Nonostante le difficoltà, anche nel 2012 qualche investimento è stato fatto: sono stati ripuliti circa 10 ettari di bosco bruciato sulla Serra, sono stati realizzati la briglia di protezione di Case Serra e il bacino di Via Andrate, è stato ampliato e rimodernato il Parco Giochi, è stata realizzata in Piazza Ombre la prima parte dell'impianto di videosorveglianza, sono terminati i nuovi loculi al cimitero, è stato ripulito il Rivo di Bienca, è stata sistemata la strada di accesso alla Chiesa di Santo Stefano e, grazie alla nuova Comunità Collinare della Serra, è stato aperto l'Ambulatorio Infermieristico.

Altri interventi, in cantiere da tempo, stanno per partire e sono stati rallentati sia dai problemi dovuti all'avvicendamento del personale all'ufficio tecnico che dai tanti intoppi burocratici. Mi riferisco all'ambulatorio medico, al secondo lotto dei lavori in Via Ivrea, al rifacimento di un tratto di Via Burolo, alla sistemazione dell'impianto termico del Teatro Bertagnolio. Tutti questi lavori partiranno entro pochi mesi.

Nonostante le difficoltà continueremo ad impegnarci per fare al meglio il nostro lavoro contando sul contributo e sul sostegno di quanti di voi vorranno aiutarci a migliorare lo stato delle cose con idee, proposte e suggerimenti.

Un ultima annotazione riguardo al Festival Rock di Luglio. E' stato un evento importante che si è svolto senza problemi, che ha portato molte persone nel nostro territorio e che ha dato lustro e importanza al nostro Comune citato su centinaia di siti Internet di tutto il mondo; per questi motivi, lo riproporremo anche il prossimo anno.

Un caro, sincero, speciale augurio a tutti voi per un buon Natale e per un nuovo anno con meno problemi e più serenità.

Il Sindaco
Maurizio Fiorentini